Rieducazione vestibolare e dei disturbi dell’equilibrio

Trattamento vertigine disequilibrio instabilità

Il termine vertigine è una parola molto inflazionata. Chi di noi non l’ha usato più volte per descrivere una sensazione di malessere associato a vaghezza, testa leggera e capogirovertigine? Quante volte abbiamo detto o ci siamo sentiti dire ‘avrai la cervicale’ oppure ‘avrai i sassolini nelle orecchie’.

Se vogliamo affrontare con un pò di rigore questo sintomo, prima di tutto dobbiamo chiarire cosa si intende per vertigine e cosa invece si intende per instabilità.

Questo è possibile rispondendo a due semplici domande:

giostra vertigineTi senti su una giostra? Tutto intorno a te gira vorticosamente oppure ti senti ruotare come una trottola? Se la risposta è ‘SI’ quello che senti è una vera Vertigine.

barca instabilitàTi senti in barca? Ti senti ondeggiare come ti trovassi su un gommone in piedi e facessi fatica a stare in equilibrio? Se la risposta è ‘SI’ quello che stai sperimentando è uno stato di instabilità.

La seconda domanda che immediatamente ci facciamo è ‘cosa sta succedendo?’ , ‘perchè sto vivendo questa situazione così critica?’

Per rispondere a queste domande per prima cosa dobbiamo chiarire come funziona il nostro equilibrio.

sgabello equilibrioE’ molto semplice. Il nostro corpo si può paragonare ad uno sgabello: ovvero si “appoggia su tre gambe”.

‘Assurdo?’ No, dobbiamo solo chiarire i termini di questa metafora. Uno sgabello avrà una seduta confortevole e stabile se le sue tre gambe hanno la stessa lunghezza e sono orientare correttamente.

Le “gambe” sulle quali appoggia il nostro corpo in termini di equilibrio sono: i nostri OCCHI, le nostre ORECCHIE (in particolare la parte interna chiamata VESTIBOLO) e il nostro sistema ARTRO-MUSCOLO-SCHELETRICO (ovvero l’insieme delle nostre articolazioni, muscoli e ossa e in particolare le informazioni che queste strutture mandano al nostro cervello; informazioni che tecnicamente sono chiamate INFORMAZIONI PROPRIOCETTIVE).

Quando una gamba dello sgabello è più corta, lo sgabello perde stabilità e traballa; analogamente se uno dei nostri protagonisti dell’equilibrio (occhi, vestibolo o propriocettività) funziona male, il nostro sistema equilibrio si sbilancia e possono comparire divesi sintomi che vanno dalla instabilità alla vertigine.

Per ora ho iniziato a chiarire i termini vertigine e instabilità. Andrò a definire, nel prossimo articolo, quali possono essere le cause che rendono “traballante il nostro sgabello”.

Per ulteriori informazioni, CONTATTAMI!

Rieducazione vestibolare e dei disturbi dell’equilibrio ultima modifica: 2017-02-11T14:40:29+00:00 da Lara R. Lolli
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi